MILANO – Il nuovo ruolo degli steward dopo la circolare Gabrielli e la nascita dell’albo professionale nazionale. Sono queste le novità che emergono dal convegno nazionale Andes, l’associazione nazionale delegati alla sicurezza, andato in scena a Milano al Palazzo delle Federazioni del Coni il 20 e 21 giugno. Tema dell’incontro: “Lo steward: cambia nome e cambia veste?”. Sul tavolo diversi temi attuali, soprattutto alla luce dei recenti fatti di cronaca di Torino e delle conseguenti nuove norme  sulla sicurezza. L'argomento è stato affrontato sia dal punto di vista organizzativo che da quello giuslavoristico, vista anche la presenza dei rappresentanti del ministero del Lavoro, delle società di lavoro temporaneo e di esponenti di sigle sindacati del settore. 

Si svolgerà a Milano il 20 e il 21 giugno il secondo dei due momenti formativi annuali dell’Andes, l’Associazione Nazionale Delegati alla Sicurezza. “Lo steward: cambia nome e cambia veste?”: questo il titolo dell'evento che gode del patrocinio delle più importanti realtà del mondo sportivo nazionale. Diversi e di stretta attualità i temi che verranno trattati, soprattutto alla luce dei recenti fatti di cronaca di Torino e delle conseguenti nuove disposizioni in materia di sicurezza.

«Domenica si è assistito ad un episodio di violenza inaccettabile, che non dovrebbe mai verificarsi». Così Ferruccio Taroni, presidente dell’Andes, l’associazione nazionale delegati alla sicurezza, condanna le scene di violenza che si sono registrate domenica pomeriggio ad Ascoli, durante il match valevole per i play out tra Teramo e Lumezzane.

Antonio Zuliani, psicologo, psicoterapeuta e past president nazionale dell’Associazione Psicologi Liberi Professionisti, nonché collaboratore di Andes, l’associazione nazionale delegati alla sicurezza, interviene a proposito dei fatti di piazza San Carlo a Torino il 3 giugno scorso.

«Quanto accaduto a Torino durante la fine di Champions League mette in luce la necessità di implementare ogni piano di emergenza relativo a un grande evento con alcuni accorgimenti che tengano conto degli studi relativi ai comportanti umani durante un’emergenza. Di seguito presentiamo i principali.

“Episodi come quelli accaduti dopo la partita di basket tra Angelico e Tezenis al Biella Forum devono farci riflettere sulla necessità di una organizzazione che preveda veri addetti alla sicurezza anche per eventi sportivi di questo tipo”. E’ il commento di Ferruccio Taroni, presidente dell’Andes, Associazione Nazionale Delegati alla Sicurezza negli stadi, al parapiglia che si è verificato nel dopo partita di Angelico-Tezenis al Biella Forum il 2 maggio scorso.

Pagina 1 di 3

QuestionarioStewarding

Stadi numeri

AlboStriscioni

PARTNER 

 

SPARK LOGO UFFICIALE 1

 

G G LOGO

A.N.DE.S. - Associazione Nazionale Delegati alla Sicurezza
Piazza Matteotti, 25 - 41030 Bomporto (MO) Italy
C.F. 93194260233 - P.I. 03867740239